venerdì 4 luglio 2008

Amici di Maria De Filippi.. lo sapevo!

Lo so, dovrei vergognarmi (ed infatti mi vergogno) ma quando capita di essere a casa e di non avere altro da fare non mi dispiace guardare le esibizioni dei ragazzi di amici.

E' un palcoscenico particolare per la inguardabile tv italiana, non credo ci siano altri 'show' che permettano di assistere all'esibizione di non professionisti che si sfidano in canto, ballo e recitazione. Queste esibizioni spesse volte mi trasferiscono emozioni e per questo mi piace guardarle.

Resta il fatto che la trasmissione in sè sia inguardabile: volgarità, litigi, assenza di valori, superficialità (e chi più ne ha più ne metta) contribuiscono a renderla un concentrato di porcherie chiaramente diseducative.

Forse tra i tanti aspetti, quello che mi ha sempre creato particolare fastidio (e di oonseguenza è sempre causa dell'interruzione della visione) è il diaologo con elementi scelti fra il pubblico autonominati esperti di discipline che non conoscono.

Era impossibile che queste persone tentassero in tutti i modi di offendere, provocare e criticare i ragazzi senza alcun ritorno.

Leggo oggi che questo pubblico è pagato; era l'unica possibilità che ho da sempre considerato plausibile.

Da "Costanzo regala "l'impero" tv alla moglie Maria De Filippi:
"La vera differenza rispetto alle aziende tradizionali è la voce dei costi. Lo scorso anno sono stati spesi 1,21 milioni per le scenografie, 58 mila euro per gli abiti dei conduttori, 183 mila per l'organizzazione del pubblico (di cui 75 mila per un non meglio precisato "pubblico parlante"), quasi 400 mila euro per trucchi e parrucchieri e mezzo milione per buffet freddi e cestini. Costano ben di più gli ospiti vip o presunti tali (3,2 milioni di cachet) invitati nei programmi mentre in "mance e regalie" sono stati spesi 98 mila euro."

2 commenti:

Cecilia ha detto...

"per la inguardabile tv italiana, non credo ci siano altri 'show' che permettano di assistere all'esibizione di non professionisti che si sfidano in canto, ballo e recitazione"

Infatti... ma se cerco qualcosa del genere, So You Think You Can Dance. Qualità e spettacolo senza isterie e urla fastidiose.

Anonimo ha detto...

d'accordo... purtroppo però so you think you can dance a parte occuparsi solo di ballo è su sky che è a pagamento quindi non per tutti...

francesca