domenica 23 novembre 2008

Le ragioni della ricerca inutile

Pochi sanno che la teoria piu' valida sull'estinzione dei dinosauri che noi tutti abbiamo studiato a scuola (a scuola? Si probabilmente la accennano a scuola) deve il suo piu' importante fondamento scientifico ad una scoperta fatta proprio qui in Italia, per la precisione nei dintorni di Gubbio.

Walter Alvarez, professore di geologia a Berkeley e figlio dell'Alvarez fisico vincitore del premio Nobel negil anni 50, trenta anni fa era un giovane geologo che si trovava in Italia vicino Gubbio a studiare degli strati di roccia calcarea; fu proprio allora che scopri' un sottile strato di argilla che conteneva dei fossili databili intorno a 65 milioni di anni fa, stesso periodo dell'estinzione dei dinosauri. La cosa strana era la presenza di una grande quantita' di iridio, metallo raro sullo crosta terrestre ma molto comune su meteoriti e comete.

Chi vuole approfondire puo' iniziare da questo articolo in inglese scritto per la consegna del premio piu' ambito per gli studiosi di scienze della terra che Alvarez ha appunto appena vinto:

- Geologist who linked coscmic strike to Dinosaurus' extinction take top prize;

Le piu' grandi invenzioni, scoperte o innovazioni possono essere sempre ricondotte ad un solo uomo od al massimo ad un gruppo di poche persone ma per fare in modo che queste tappe dell'umanita' vengano raggiunte e' fondamentale credere nella ricerca, quella teorica.. quella che non porta profitti immediati e che nove volte su dieci non porta proprio ad alcun risultato; ma e' sufficiente che uno solo di questi progetti raggiunga il suo obiettivo per dare un contributo impagabile all'evoluzione della nostra specie.

In un periodo cosi' caldo in tema di istruzione ed universita' consiglio la lettura di questo post (al quale ho rubato il titolo) a chi ha ancora qualche dubbio sulla necessita' di investire nella ricerca pura:

- Le ragioni della ricerca inutile;

2 commenti:

Giovanni Leone ha detto...

Caro Marco, tu ricordi che "Le piu' grandi invenzioni, scoperte o innovazioni possono essere sempre ricondotte ad un solo uomo od al massimo ad un gruppo di poche persone ". Tuo zio Giovanni deve anche aggiungere che esiste anche "l'eredità sociale"... per cui Newton affermava: "Se ho potuto vere lontano, lo devo al fatto che sono salito sulle spalle dei giganti che mi hanno preceduto".
Ciao! Zio Giovanni

Marco ha detto...

Assolutamente d'accordo.