giovedì 19 marzo 2009

Marco Camisani Calzolari: fuori-fuori

Nel post precedente ho sottolineato (con ironia) la presenza di un numero elevato di persone che in Italia si arroga il diritto di parlare di cose che non conosce (o peggio ancora che crede di conoscere) in maniera pessima ed impunemente.

Tralasciando gli scontati e troppo facili riferimenti a personaggi politici o televisi, mi riferivo ad esempio a discorsi come quello che potete vedere nel video qui sotto.

Gli addetti ai lavori, chi naviga molto, chi legge di tecnologia, lo apprezzera' sicuramente di piu', ma il dentro-fuori, dentro-dentro insieme alle espressioni mimiche, all'utilizzo di particolari termini ed all'accento, non potranno non suscitare le vostre risate anche con una poca conoscenza degli argomenti di cui si discute (sono solo un paio di minuti).


Potevo sicuramente risparmiarmi questo post ma oggi durante una conversazione con un collega abbiamo fatto lo stesso esempio a questo proposito e cosi' mi sono convinto a postare qualcosa; e mi sono limitato molto dal momento che in rete di roba sua ce ne e' veramente tanta.


4 commenti:

Marco Camisani Calzolari ha detto...

Caro Marco,
Dentro-Fuori, Fuori-Dentro, etc rappresentano un modello di marketing digitale che è stato ben rappresentato nel libro Impresa 4.0 (www.impresa4.com edito dal Financial Times).
Nelle interviste e nella comunicazione sono spesso molto informale perché penso che sia una via per far passare meglio certi concetti... e in fondo è nel mio modo di essere.
Come hai evidenziato, in Rete di "roba mia" ce n'è veramente tanta, è dal 1995 che mi occupo di Internet... Farmi passare per fuffa del settore è un pochino forzato.
Ciao
Marco

Luca Sartoni ha detto...

giovani detrattori in erba

Marco ha detto...

Caro Marco,

anche io mi occupo di Internet dal 1995 (x Luca: non direi quindi proprio in erba) e non mi sono dovuto sforzare piu' di tanto per sorridere sul modo in cui parli della rete e sul modo in cui confezioni l'informazione (commenti, blog, libri, interventi, etc..) per veicolare nuovi potenziali clienti verso quello che fai.

Non ci trovo niente di particolarmente strano in questo considerato il mondo in cui viviamo, ma nascondere che mi suscita delle risate (ed a quanto pare tra i colleghi di 'una certa data' non sono il solo) sarebbe falso.

Hai presente (forse tu no) quando si prendevano in giro quelli che usavano le parole: realta' virtuale, multimedialita' ed interattivita' come spot pubblicitari per qualunque cosa.. beh a me sembra che il tuo modo di 'venderti' sia piu' o meno lo stesso.. senza offesa.

Per finire, se posso, la scelta delle 'quattro direzioni' e' veramente poco azzeccata.

P.S.
Ma Google alert ti scrive con cadenza oraria?

Saluti.

Marco Camisani Calzolari ha detto...

Capisco le risate... è lecito...
tuttavia le mie non sono terminologie fruste come quelle che hai citato... anzi... le abbiamo create noi... Faccio quindi fatica a trovare un'analogia.
Anyway se mi conoscessi meglio, scopriresti che tutta quell'apparenza di grande "venditore" in realtà è solo il mio carattere. Sono solo uno con tanta passione per la tecnologia... E molto spesso non ho niente da vendere.