giovedì 3 luglio 2008

Beneficenza

Questo blog ha compiuto un anno qualche giorno fa (nessuno che abbia fatto gli auguri!) e la pubblicità che potete vedere ai lati dei post mi ha fruttato circa $100 che vorrei donare (come alcuni di voi già sanno ogni click rende qualche centesimo di dollaro).

Vi invito quindi a commentare questo post proponendo il beneficiario di questa esigua somma; se riceverò abbastanza proposte inserirò a lato un sondaggio per permettervi di votare e scegliere chi se la aggiudicherà.

I want you..

Ebbene si questa volta mi serve la vostra interazione e spero che rispondiate in tanti.. commentate.. commentate.. commentate.

10 commenti:

Anonimo ha detto...

La LILA può ricevere donazioni anche via Paypal:

http://www.lila.it/come_sostenerci_donazioni.htm

Valeria ha detto...

ciao Marcuzzo, come ben saprai (o forse no) organizzo sfilate di beneficenza per l'AISM ( associazione Italiana Sclerosi Multipla). La gente non è molto convinta quando fa una donazione, crede che in parte vadano a finire alla gente che li organizza , invece noi ci rimettiamo sempre!ma purtroppo la causa di questa malattia e sopratutto le cure si sconoscono, cosi penso sia giusto aiutare medici e ricercatori a fare in modo che qualcuno si possa salvare o per lo meno non arrivare alla fase vegetativa, che purtroppo,molte volte, arriva anche prima dei 40 anni.
ne approfitto per avvisarti che giorno 11 luglio presso il jolly hotel ore 19.30 in occasione dell'inaugurazione del magnolia wellness , ci sarà 1 altra nostra sfilata.li sarà presente anche il presidente dell'AISM. Grazie

Marco ha detto...

Grazie Valeria, terrò in considerazione il suggerimento.. e se possibile faremo un salto alla sfilata.

Ciao ciao.

P.S.
Dal momento che i commenti sono così pochi sarà facile scegliare a chi fare la donazione!

Artoc ha detto...

Io suggerirei il buon Biagio Conte (che in questi giorni ha avuto qualche problema, finito anche sui giornali).
In questo caso la citata diffidenza nei confronti degli Enti recettori può essere facilmente superata (almeno dai palermitani) : basta andare a vedere alla Missione cosa e come lo fa Biagio Conte, ... e magari dare una mano in prima persona.
Mi dispiace deludervi e scandalizzarvi ... ma io ho molta difficoltà ad accettare le varie associazioni che sovvenzionano la ricerca medica, i vari Telethon e le altre ass., (non ho mai capito e nessuno ha mai spiegato chi e come vengono scelte le centinaia di medici a cui viene assicurato lo stipendio).
Molto meglio allora la "Lega del Filo d'Oro" di Osimo (ricordate Arbore ?), che accoglie, cura, assiste ed istruisce i bambini sordo-ciechi e quindi anche muti (provate a pensare solo per 20 secondi cosa significhi essere in questo stato).
ALTRO CHE AIDS !! ... una malattia che (ta-ta-ta-tàn !) né io né mia moglie né (spero) i miei figli prenderemo mai ! ...
ma questo è un argomento (in cauda venenum) che se vorrete affronteremo in altro momento

Artoc

Cecilia ha detto...

Tutti ottimi suggerimenti.
Ne avanzerei un altro: il Rifugio del Cane Abbandonato. Con l'arrivo dell'estate sappiamo tutti quali problemi una struttura del genere deve prepararsi ad affrontare (abbandoni, riduzione delle adozioni, disinfestazione, etc).
Spero che in questo blog gestito e frequentato da amici degli animali, non vengano sollevate banali questioni sulla "nobiltà" della causa.

Anonimo ha detto...

questa la mia proposta...
se vi va fate un giro sul sito..
ass.luca coscioni cod. fisc. 97283890586
http://www.lucacoscioni.it/

francesca

Marco ha detto...

Vi ringrazio per i commenti, a poco a poco qualche proposta è arrivata.

Aspettiamo ancora qualche giorno e poi metterò su un sondaggio con i potenziali beneficiari che avete indicato; il più votato riceverà la donazione.

Saluti.

Valeria ha detto...

mi farebbe piacere vedervi venerdì.
Inoltre per Artoc: anche io non mi fido molto di queste associazioni così "fatte un po in grande", ma l'Aism Palermo non ha neppure i soldi per il carburante e i malati che devono andare a fare le loro terapie non possono neppure rafgiungere l'ospedale. Io personalmete sono molto sensibile su questo argomento avendo una persona a me molto cara affetta da sclerosi multipla ormai in fase vegetativa e, ahime, ormai, facendo queste sfilate per loro vado conoscendo tanti di loro e alcuni ormai sono così stanchi di viveve in questo stano modo, dove non puoi neppure poter più sorridere perche il tuo sistema nervoso non te lo permette. Sono molto arrabbiata per questo , e non so neppure con che me la devo prendere!cmq se ti e vi può consolare conterà e terrà mia madre il ricavato e lo daremo personalmente al presidente AISM.

Anonimo ha detto...

se potessi i soldi al presidente dell aism glieli darei di sicuro, ma gli chiederei come mai nessuno si muove per aiutare i malati italiani ad ottenere la possibilà di curarsi con i farmaci cannabinoidi che per la comunià scentifica internazionale sono ormai riconosciui come efficaci e che nel nostro paese, che non ha rispetto del dolore altrui, non sono utilizzati per preconcetti ignoranza e per colpa della burocraia...

Anonimo ha detto...

io farei la felicità di un povero vero in mezzo alla strada. Non i finti mendicanti o quelli che lo fanno per professione. Uno di quelli veri. Il denaro in questo caso non andrebbero a finire a spese di organizzazione (stipendi, pubblicità o altro) ma in roba da mangiare che potresti portargli personalmente (alla fine si tratta di 60 euro). Vuoi mettere? vedere il sorriso di chi ha veramente un bisogno immediato ha sicuramente un valore diverso -maggiore e sicuramente più intimo- rispetto di un bollettino postale..