martedì 23 settembre 2008

Gira il mondo gira.. Ilarda si vergogni!

Nessuno si stupisce, ne siamo tutti al corrente.. il mondo girà così.

Vi invito a leggere questo articolo di Emanuele Lauria (ora che ci penso è il figlio di una coppia di amici dei miei genitori):


Non voglio aggiungere molto altro se non sottolineare che il contratto era da dirigente per cinque anni con un importo di € 75.000 lordi / anno ed è avvenuto per chiamata diretta.

Mi piacerebbe che l'assessore Ilarda ripetesse in qualunque auditorum, davanti a qualche migliaio di giovani palermitani, la dichiarazione che ha rilasciato; invece di vergognarsi dice:

"[sua figlia] che pure può vantare una laurea con 110 e lode in discipline artistiche, parla due lingue ed è un'esperta di informatica"

Ma vaffanculo! Quando ci vuole ci vuole.

Se qualcuno è curioso di conoscere la scontata dichiarazione dell'assessore Antinoro, eccola:

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Beh, si sa che per qualunque ragazza di 27 anni con laurea in discipline artistiche, trovare un contratti da 75000 euro/anno in Sicilia é veramente facile.

Marco ha detto...

Certo che no ma se è anche "un'esperta di informatica".. :-)

Battute a parte mi piacerebbe sapere se c'è qualche chiaro estremo per agire legalmente contro un'azione di questo genere.

Se c'è qualche avvocato che ne sa di più si faccia avanti..

Anonimo ha detto...

no marco. si chiama spoil system e non c'è niente da fare. O meglio, se potessi fare qualcosa, non lo faresti contro la sola Ilarda (poverina, credo che sia la persona che soffra più di tutti di questa vicenda) ma potresti agire contro mezza Italia.

Marco ha detto...

Allo spoils system si contrappone il merit system (letteralmente: sistema del merito) in base al quale la titolarità degli uffici pubblici viene assegnata a seguito di una valutazione oggettiva della capacità di svolgere le relative funzioni, senza tenere conto dell'affiliazione politica dei candidati. Il metodo tipico attraverso il quale si realizza il merit system è il pubblico concorso.

Per me l'assegnazione di ruoli di dirigenza in uffici pubblici senza quanto meno la verifica dell'esistenza dei requisiti minimi necessari a ricoprire il ruolo in oggetto dovrebbe essere considerato reato in quanto si configura un evidente abuso.

Ovvero generalizzando lo spoil system negli uffici pubblici dovrebbe essere vietato per legge.

Artoc ha detto...

Sapete cosa mi dà più fastidio in questo "affaire" ??

Dover dare ragione a Berlusconi ... quando dice che alcuni magistrati dovrebbero esser sbattuti in galera ....

Anonimo ha detto...

@ artoc

Alcuni magistrati???????????

Prova a chiedere cosa fà questa "casta" in occasione dei fallimenti: roba da far impallidire CASPER!!!!!

Anonimo ha detto...

Sono curioso, cosa succede in occasione dei fallimenti?

Antonio Lo Nardo ha detto...

Carissimi tutti,
dal momento che gli elettori non puniscono il politico che assume per raccomandazioni infischiandosene di fare corrette selezioni per scegliere i migliori, allora quel politico ha agito in maniera perfettamente razionale.

Lyno ha detto...

Dichiarare, come fa Antinoro, di essere "soddisfatto del lavoro fin qui svolto dalla dottoressa Ilarda che ha messo a disposizione dell’amministrazione regionale tutte le sue competenze e la sua dedizione al lavoro”, equivale tecnicamente ad ammettere che Giuliana non abbia fatto praticamente niente.

Mettere a disposizione le proprie competenze e la propria dedizione al lavoro dovrebbe essere semplicemente UNA delle condizioni basilari senza le quali NON SI PUò ESSERE ASSUNTI. Vanno aggiunti anni di esperienza nel settore, incarichi precedenti (la cosiddetta gavetta), capacità dimostrata di saper DIRIGERE il lavoro di altre persone in vista del raggiungimento di un target nei tempi previsti, e tante altre banalità che un qualsiasi datore di lavoro cercherebbe in un candidato da assumere come dirigente (e il cui lavoro, in teoria, dovrebbe fruttare più dei 70000 euro l'anno che costituiscono un COSTO). E questo succede proprio in un governo regionale che appoggia a livello nazionale il governo dell'"uomo che si é fatto da solo".

Quali erano gli obiettivi da raggiungere per la gabinettista? Quanto é stato fatto per raggiungerli?A che punto ci si é fermati dal raggiungimento?

Ma la domanda più importante è: siamo sicuri che non ci fosse un'altro candidato sulla piazza più valido di Giuliana Ilarda?

Capisco l'amore di papà, ma aldilà del fatto che questo tipo di assunzioni possa (dovrebbe?) costituire reato, il rispetto per il proprio ruolo dovrebbe suggerire comportamenti diversi da parte di chi è rodato da anni di duro lavoro in magistratura e di esperienza politica.

vikib ha detto...

Le tasche dei figli so piezz ’e core, anche per i magistrati . Si può solo dire: che vergogna....